Il più grande Parco del Benessere d'Italia sarà a Cosenza

Sono pronte le indicazioni progettuali del Comune di Cosenza relative a quello che sarà il più grande Parco del Benessere d’Italia, inserito – su impulso del sindaco Mario Occhiuto – nell’accordo firmato nei mesi scorsi con la Regione Calabria per il progetto di “Realizzazione di un sistema di collegamento metropolitano tra Cosenza, Rende e Università della Calabria”. È intento di Occhiuto far conoscere ai giornalisti e ai cittadini tali proposte, alla presenza del governatore Mario Oliverio, in una conferenza stampa che si svolgerà nelle prossime settimane e in cui non mancherà l’ingegnere regionale Luigi Zinno responsabile del progetto che al riguardo si è confrontato step dopo step con palazzo dei Bruzi.

“Fra poco inizieranno i lavori del più grande e importante Parco del Benessere d’Italia – è l’annuncio del Sindaco – Due chilometri circa di lunghezza nel centro di Cosenza, un polmone verde nel cuore della città contemporanea con aree attrezzate e sicure, illuminate, strutturate con percorsi benessere, piste ciclabili e spazi dedicati al tempo libero e allo sport. Una vera e propria palestra all’aperto, per tutti, con campi di basket, pallavolo, calcetto, squash, padel tennis, skate park e mini golf”.

Una città sempre più a misura dei suoi abitanti, secondo il programma attuativo dell’Esecutivo che pone la qualità della vita come priorità. Per inciso: lo studio del verde ha previsto il mantenimento delle grandi alberature esistenti con l’aggiunta di moltissime nuove piante attraverso la suddivisione del parco in più aree tematiche: giardino degli agrumi, palmeto, giardino delle spezie e delle essenze, giardino dei sempreverdi, giardino sensoriale, giardino dei colori.

“Sono comprese nel progetto – aggiunge Mario Occhiuto – aree attrezzate per l’infanzia con giochi e specchi d’acqua, piazza-eventi con teatro per spettacoli, punti di ristoro e di sosta. Il parco sarà servito, attraverso due fermate dedicate, da un sistema di trasporto pubblico non inquinante e privo di barriere e pantografo, la Metro di superficie, molto efficace ed utile per spostarsi agevolmente in tutta l’area urbana di Cosenza-Rende-Unical. Inoltre è in fase di realizzazione la Ciclopolitana, una metropolitana delle bici, che collegherà tutta la città, dal centro storico fino all’Unical, su corsie preferenziali attrezzate con rastrelliere video sorvegliate. Il Parco del Benessere – sottolinea Occhiuto – è la prima importante infrastruttura verde della città che viene realizzata, e che sarà collegata in futuro trasversalmente alla Città dello Sport (di prossima realizzazione) lungo il fiume Campagnano e ai Parchi fluviali lungo il Crati e il Busento, oggetto del programma di rinaturalizzazione e di navigabilità. Nasce con questa iniziativa una nuova Cosenza, una città del futuro che entrerà nel circuito della ‘bandiera azzurra’ in quanto ‘Città amica del cammino e della corsa’ che mette la salute dei cittadini al centro delle politiche di crescita del territorio. Una città con un centro pedonale esteso, che si amplierà allargandosi da corso Mazzini verso il Viale, e con un sistema di tante piazze e isole pedonali in ogni quartiere raggiungibile da piste ciclabili. Il verde diventa materia strutturante della città e forma nuove reti ecologiche che salderanno la città contemporanea a quella antica, avvicinandole in modo concreto attraverso i mezzi di trasporto pubblico urbano e di mobilità sostenibile”.

In questa precisa idea di trasformazione che implica uno sviluppo territoriale, tutta la zona di via Popilia sarà strategica e definitivamente connessa alla città perché racchiusa tra il Parco del Benessere e il Parco Fluviale, nonché tra le più straordinarie opere di architettura contemporanea quali il Ponte di Calatrava e il Planetario. “Sono previste – conclude Occhiuto – nuove strade alternative per il traffico veicolare con la realizzazione della viabilità lungo il Crati, che collegherà il ponte di Calatrava con la sopraelevata. Cosenza insomma – parola del Sindaco – diventerà presto una delle più belle città d’Europa, e sarà visitata da moltissimi turisti. In questo modo potremo offrire più opportunità di lavoro e di occupazione ai nostri giovani”.

16 Ott 2017 0 comment  

Sono pronte le indicazioni progettuali del Comune di Cosenza relative a quello che sarà il più grande Parco del Benessere d’Italia, inserito – su impulso del sindaco Mario Occhiuto – nell’accordo firmato nei mesi scorsi con la Regione Calabria per il progetto di “Realizzazione di un sistema di collegamento metropolitano tra Cosenza, Rende e Università della Calabria”. È intento di Occhiuto far conoscere ai giornalisti e ai cittadini tali proposte, alla presenza del governatore Mario Oliverio, in una conferenza stampa che si svolgerà nelle prossime settimane e in cui non mancherà l’ingegnere regionale Luigi Zinno responsabile del progetto che al riguardo si è confrontato step dopo step con palazzo dei Bruzi.

“Fra poco inizieranno i lavori del più grande e importante Parco del Benessere d’Italia – è l’annuncio del Sindaco – Due chilometri circa di lunghezza nel centro di Cosenza, un polmone verde nel cuore della città contemporanea con aree attrezzate e sicure, illuminate, strutturate con percorsi benessere, piste ciclabili e spazi dedicati al tempo libero e allo sport. Una vera e propria palestra all’aperto, per tutti, con campi di basket, pallavolo, calcetto, squash, padel tennis, skate park e mini golf”.

Una città sempre più a misura dei suoi abitanti, secondo il programma attuativo dell’Esecutivo che pone la qualità della vita come priorità. Per inciso: lo studio del verde ha previsto il mantenimento delle grandi alberature esistenti con l’aggiunta di moltissime nuove piante attraverso la suddivisione del parco in più aree tematiche: giardino degli agrumi, palmeto, giardino delle spezie e delle essenze, giardino dei sempreverdi, giardino sensoriale, giardino dei colori.

“Sono comprese nel progetto – aggiunge Mario Occhiuto – aree attrezzate per l’infanzia con giochi e specchi d’acqua, piazza-eventi con teatro per spettacoli, punti di ristoro e di sosta. Il parco sarà servito, attraverso due fermate dedicate, da un sistema di trasporto pubblico non inquinante e privo di barriere e pantografo, la Metro di superficie, molto efficace ed utile per spostarsi agevolmente in tutta l’area urbana di Cosenza-Rende-Unical. Inoltre è in fase di realizzazione la Ciclopolitana, una metropolitana delle bici, che collegherà tutta la città, dal centro storico fino all’Unical, su corsie preferenziali attrezzate con rastrelliere video sorvegliate. Il Parco del Benessere – sottolinea Occhiuto – è la prima importante infrastruttura verde della città che viene realizzata, e che sarà collegata in futuro trasversalmente alla Città dello Sport (di prossima realizzazione) lungo il fiume Campagnano e ai Parchi fluviali lungo il Crati e il Busento, oggetto del programma di rinaturalizzazione e di navigabilità. Nasce con questa iniziativa una nuova Cosenza, una città del futuro che entrerà nel circuito della ‘bandiera azzurra’ in quanto ‘Città amica del cammino e della corsa’ che mette la salute dei cittadini al centro delle politiche di crescita del territorio. Una città con un centro pedonale esteso, che si amplierà allargandosi da corso Mazzini verso il Viale, e con un sistema di tante piazze e isole pedonali in ogni quartiere raggiungibile da piste ciclabili. Il verde diventa materia strutturante della città e forma nuove reti ecologiche che salderanno la città contemporanea a quella antica, avvicinandole in modo concreto attraverso i mezzi di trasporto pubblico urbano e di mobilità sostenibile”.

In questa precisa idea di trasformazione che implica uno sviluppo territoriale, tutta la zona di via Popilia sarà strategica e definitivamente connessa alla città perché racchiusa tra il Parco del Benessere e il Parco Fluviale, nonché tra le più straordinarie opere di architettura contemporanea quali il Ponte di Calatrava e il Planetario. “Sono previste – conclude Occhiuto – nuove strade alternative per il traffico veicolare con la realizzazione della viabilità lungo il Crati, che collegherà il ponte di Calatrava con la sopraelevata. Cosenza insomma – parola del Sindaco – diventerà presto una delle più belle città d’Europa, e sarà visitata da moltissimi turisti. In questo modo potremo offrire più opportunità di lavoro e di occupazione ai nostri giovani”.

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Leave a comment

Contatta Calabria Caffè

Per tutte le altre richieste di informazioni utilizza il nostro Contact form

Caffè Guglielmo ...

... lo puoi acquistare sul VIRTUAL STORE
oppure COMPILANDO IL MODULO

Suggerimenti

Se hai dei suggerimenti per migliorare il sito

contattaci

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter