Catanzaro, al Complesso San Giovanni una mostra per celebrare Mimmo Rotella

Il Complesso San Giovanni di Catanzaro tributerà un nuovo e significativo omaggio a Mimmo Rotella in occasione del centenario della sua nascita. Era il 2000 quando, per la prima volta, con la supervisione dello stesso artista, Catanzaro ospitò la prima mostra antologica dedicata al maestro del décollage e che diede grande prestigio nazionale e internazionale all’intero territorio calabrese. Dal 5 marzo al 10 aprile le sale del San Giovanni torneranno ad ospitare un evento espositivo per ricordare Rotella nell’ambito del progetto “Rotella VS Dada/ da Duchamp e Man Ray al New-dadaismo”, promosso da Centro per l’arte e la cultura “Achille Capizzano” di Rende, a cura del prof. Tonino Sicoli, con il patrocinio del Comune di Catanzaro.

La mostra “CONTEXT / Poesia totale – Objets et assemblages – Immagine “mec” documenta l’eredità culturale trasmessa da Rotella, il suo approccio ad un presente complesso e contraddittorio ne fa un personaggio dialettico, trasversale e controverso. L’evento espositivo si svolge in contemporanea con un’altra mostra giù inaugurata al Maon di Rende e che presenta un nucleo importante di opere poco note del maestro, considerato con i suoi décollage un innovatore dei linguaggi dell’arte contemporanea. “Rotella – evidenzia il Centro Achille Capizzano – praticava una ricerca basata sui ready made, cioè oggetti prelevati dalla realtà e trasformati in opere d’arte con l’attribuzione di un nuovo senso dato dal contesto dell’arte e nuovi significati veicolati dai nuovi linguaggi visivi. Rotella vive questo passaggio epocale, di messa in discussione di tutto, di rifiuto del convenzionalismo e degli stereotipi di una cultura sempre più di massa e meno intellettuale”.

L’assessore alla cultura Ivan Cardamone, nell’esprimere il proprio orgoglio per l’allestimento di una mostra di grande prestigio, ha evidenziato che l’iniziativa rappresenta un ulteriore tassello dell’ampio progetto di Catanzaro città di Mimmo Rotella: “Il Comune di Catanzaro – ha sottolineato – con questo evento ha dato seguito alle altre attività già promosse per ricordare il maestro, come la realizzazione di un piccolo museo all’aperto nella nuova Piazza Matteotti, la collocazione di un pannello raffigurante un’opera dell’artista in uno degli ingressi della Città e il recupero del mural sul palazzo delle Poste. La mostra sarà un’altra occasione per celebrare l’artista simbolo di Catanzaro nell’ambito della collaborazione avviata con la Fondazione e l’Istituto Rotella”.

07 Feb 2018 0 comment  

Il Complesso San Giovanni di Catanzaro tributerà un nuovo e significativo omaggio a Mimmo Rotella in occasione del centenario della sua nascita. Era il 2000 quando, per la prima volta, con la supervisione dello stesso artista, Catanzaro ospitò la prima mostra antologica dedicata al maestro del décollage e che diede grande prestigio nazionale e internazionale all’intero territorio calabrese. Dal 5 marzo al 10 aprile le sale del San Giovanni torneranno ad ospitare un evento espositivo per ricordare Rotella nell’ambito del progetto “Rotella VS Dada/ da Duchamp e Man Ray al New-dadaismo”, promosso da Centro per l’arte e la cultura “Achille Capizzano” di Rende, a cura del prof. Tonino Sicoli, con il patrocinio del Comune di Catanzaro.

La mostra “CONTEXT / Poesia totale – Objets et assemblages – Immagine “mec” documenta l’eredità culturale trasmessa da Rotella, il suo approccio ad un presente complesso e contraddittorio ne fa un personaggio dialettico, trasversale e controverso. L’evento espositivo si svolge in contemporanea con un’altra mostra giù inaugurata al Maon di Rende e che presenta un nucleo importante di opere poco note del maestro, considerato con i suoi décollage un innovatore dei linguaggi dell’arte contemporanea. “Rotella – evidenzia il Centro Achille Capizzano – praticava una ricerca basata sui ready made, cioè oggetti prelevati dalla realtà e trasformati in opere d’arte con l’attribuzione di un nuovo senso dato dal contesto dell’arte e nuovi significati veicolati dai nuovi linguaggi visivi. Rotella vive questo passaggio epocale, di messa in discussione di tutto, di rifiuto del convenzionalismo e degli stereotipi di una cultura sempre più di massa e meno intellettuale”.

L’assessore alla cultura Ivan Cardamone, nell’esprimere il proprio orgoglio per l’allestimento di una mostra di grande prestigio, ha evidenziato che l’iniziativa rappresenta un ulteriore tassello dell’ampio progetto di Catanzaro città di Mimmo Rotella: “Il Comune di Catanzaro – ha sottolineato – con questo evento ha dato seguito alle altre attività già promosse per ricordare il maestro, come la realizzazione di un piccolo museo all’aperto nella nuova Piazza Matteotti, la collocazione di un pannello raffigurante un’opera dell’artista in uno degli ingressi della Città e il recupero del mural sul palazzo delle Poste. La mostra sarà un’altra occasione per celebrare l’artista simbolo di Catanzaro nell’ambito della collaborazione avviata con la Fondazione e l’Istituto Rotella”.

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

You may also be interested in...

-->
  • L'Abbazia benedettina di Lamezia Terme ospiterà il Color Fest
  • Leave a comment

    Contatta Calabria Caffè

    Per tutte le altre richieste di informazioni utilizza il nostro Contact form

    Caffè Guglielmo ...

    ... lo puoi acquistare sul VIRTUAL STORE
    oppure COMPILANDO IL MODULO

    Suggerimenti

    Se hai dei suggerimenti per migliorare il sito

    contattaci

    Newsletter

    Iscriviti alla nostra newsletter